Furti a raffica a Pontevecchio, Munib Ashfaq: “Assessore Gelli, quali azioni sta mettendo in campo per contrastare questa escalation di reati oltre alle telecamere?”

Ancora ladri a Magenta. Questa volta in via Cardinal Romero, zone limitrofe ed ex cava, nella frazione di Pontevecchio. Ci siamo recati sul posto e abbiamo documentato i danni che hanno commesso. E, per l’ennesima volta, siamo costretti a rivolgerci all’assessore alla Sicurezza Simone Gelli. “Caro Assessore – commenta il segretario de ‘La Nuova Italia’ Munib Ashfaq – la delega alla Sicurezza è sua e non nostra. Nelle ultime settimane abbiamo rilevato una serie di episodi di cronaca che ci preoccupano. Dalle liti tra ragazzi spesso ubriachi, alle spaccate negli esercizi pubblici per arrivare ai furti nelle abitazioni. Quali azioni di contrasto state mettendo in campo? L’ultimo suo slogan apparso sulla sua pagina facebook ci lascia senza parole. ‘Anche nel 2021 in arrivo nuove telecamere nella nostra città!’ È questa la sua strategia? Riempire Magenta di telecamere, molte delle quali non funzionano?”. ‘La Nuova Italia’ si complimenta e ringrazia i cittadini che, in una situazione di grave disagio, si sono rimboccati le maniche e, tramite il controllo del vicinato, hanno evitato sicuramente danni peggiori. Il nostro movimento si complimenta e ringrazia anche l’Arma dei Carabinieri e la Polizia locale che, nonostante la scarsità di mezzi e uomini (da noi documentata, quella per la Polizia locale, in un precedente comunicato, che potrà non essere stato gradito ma era la pura realtà), danno un fortissimo contributo sul piano preventivo prima ancora che repressivo. A livello politico però l’atteggiamento dell’assessore non ci piace. “Le ricordiamo che la sua non è un’attività di volontariato – aggiunge Ashfaq – ma è retribuito per il suo incarico da Assessore. Nel suo post leggiamo che sta continuando a lavorare per una Magenta sempre più sicura.

Ci mancherebbe altro che non lo facesse! Evidentemente lo sta facendo male, questa è la realtà dei fatti. Aggiunge anche che lascia ad altri le polemiche e le chiacchere. Stiamo facendo politica da poco e ci scusiamo con lei se sembriamo troppo polemici. Ma con questi slogan lanciati sui social è proprio lei a fare campagna elettorale. Condita spesso da insulti ai rappresentanti del nostro movimento che non le fanno di certo onore. Da parte nostra offriamo il nostro umile contributo. Di notte il territorio è pattugliato dai Carabinieri che fanno i miracoli e spesso anche di più.

Serve investire negli uomini, come abbiamo già detto, prima ancora che nelle telecamere. Ma forse queste ultime come spot elettorale fanno più effetto”.

Redazione Magenta

Read Previous

Magenta: Vandalismo al parcheggio multipiano: le proposte de La Nuova Italia

Read Next

Magenta, la senatrice Liliana Segre diventa cittadina onoraria

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »