La Nuova Italia festeggia un anno, Ashfaq: “Oggi si volta pagina, volti nuovi per costruire una Magenta migliore”

È trascorso un anno dalla nascita del movimento La Nuova Italia. Un anno intenso, difficile durante il quale abbiamo mosso i primi passi nella politica vera. Quella che si occupa dei problemi della gente. Siamo nati con un grande obiettivo in testa che è quello di abbattere quei pregiudizi che ancora serpeggiano nella testa di molti e abbiamo continuato cercando di risolvere i disagi dei cittadini. “Oggi, a distanza di un anno, possiamo dire che La Nuova Italia è ad una svolta – commenta il segretario del movimento Munib Ashfaq – stiamo preparando il programma elettorale concentrandoci su alcuni punti che riteniamo basilari. Per noi la priorità sarà sempre quella di venire incontro e aiutare le persone fragili, i deboli, le minoranze, gli emarginati, coloro che per tanti motivi non ce la fanno. Nessuno dovrà rimanere indietro. Tutti dovranno avere una vita dignitosa”. Nevicava lo scorso anno quando i soci fondatori decisero di fondare un movimento diverso dai partiti tradizionali. “Oggi ci sono ragazzi che si stanno unendo a noi –  continua Ashfaq – giovani, preparati e con l’unico obiettivo in testa che è quello di lavorare per il bene comune. Per migliorare una città che amiamo. Una città bella, a misura d’uomo, a pochi chilometri da Milano e a ridosso del Parco del Ticino. Ma una città che, negli ultimi anni ha perso molto.

 Una Magenta che deve ritrovare quella centralità che si è smarrita negli ultimi tempi”. Dopo l’ultimazione del programma elettorale La Nuova Italia si presenterà ai cittadini e continuerà il percorso verso le elezioni amministrative del 2022. “Organizzeremo incontri con i comitati di quartiere e con i cittadini delle diverse zone della città e delle due frazioni – conclude- il nostro programma terrà conto dei bisogni primari. Non proporremo nulla che non possa essere raggiunto. Nulla di impossibile, ma solo cose concrete. Oggi per noi è una giornata di festa, ma anche un punto partenza verso un cammino che ci piacerebbe percorrere con quanta più gente possibile. Venite a trovarci, chiamateci e unitevi a noi se vi piace quello che vogliamo fare. Tutti saranno i benvenuti”. Una serata di divertimento insieme ai soci fondatori, ad alcuni giovani per poi riprendere a lavorare. Buon compleanno La Nuova Italia!

Redazione Magenta

Read Previous

Dal Comune di Magenta altri 15mila euro per la battaglia contro Abu Bakar. Ashfaq: “Dialoghiamo, evitiamo queste inutili spese”

Read Next

Quale Natale Sicuro a Magenta? Munib: “Assessore Gelli, vogliamo concretezza, basta parole”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »