Comunicato Stampa sulla in “sicurezza” a Magenta

Comunicato La Nuova Italia

Caro assessore alla Sicurezza (o insicurezza, meglio) Simone Gelli. Questa notte, apprendiamo dalla stampa locale, non è stata una bella notte per la città. Tre spaccate ai danni di altrettanti esercizi commerciali. Un bar tabacchi e panetteria e una parrucchiera, entrambi in via Novara a pochi metri dalla caserma dei carabinieri e un ristorante cinese e giapponese in via Espinasse. “Cos’altro deve succedere perché il nostro caro assessore prenda provvedimenti seri? – ha commentato Munib Ashfaq segretario de La Nuova Italia – ad oggi abbiamo sentito soltanto monologhi da parte sua sull’importanza delle telecamere e sui soldi messi in campo. Ad oggi non sappiamo nemmeno se queste telecamere funzionano”. Abituato a mostrarsi ad una radio amica Gelli negli ultimi tempi ha cercato soltanto di minimizzare episodi gravissimi come le risse tra i ragazzi ubriachi nel centro di Magenta, cercando di convincere tutti che si trattava soltanto di ragazzate per nulla da prendere seriamente. Anzi, con qualcuno se la prendeva. Con i giornalisti colpevoli di non avere verificato adeguatamente le notizie. Il caro assessore alla Insicurezza Simone Gelli vuole dare perfino lezioni? Come movimento La Nuova Italia, ci siamo stancati di vederlo su facebook pronto a bearsi di quello che non è in grado di fare e ne chiediamo ufficialmente le dimissioni. “Una delega così importante come la sicurezza impone persone serie e preparate – conclude Ashfaq – Gelli non rientra in questa categoria”.

bias

Read Previous

Benvenuta “RADIOBULLETS”, il sito che racconta la cronaca dal mondo

Read Next

Rete 4 a Magenta per La Nuova Italia: intervistati da Marco Gaiazzi Munib Ashfaq e Francesco Maria Bienati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »