Concessa finalmente a Khizer la residenza a Magenta. Munib: “Continueremo a vigilare su queste vergognose lungaggini”

Finalmente il Comune si è attivato e Khizer Muhammad risulta essere un cittadino residente a Magenta come previsto dall’apposito certificato che gli è stato rilasciato. Del suo caso si è occupato il movimento La Nuova Italia perché la sua richiesta di residenza era stata inoltrata nel mese di ottobre dello scorso anno. Un tempo eccessivo, quello di tre mesi, tanto più che nel caso specifico non erano necessari particolari accertamenti visto che la persona aveva già vissuto a Magenta, prima di trasferirsi a Magnago per un breve periodo, e tornare ancora a Magenta.

“Siamo felici di avere contribuito a risolvere il problema di un cittadino – ha commentato Munib Ashfaq, segretario de La Nuova Italia – Auspichiamo di non dover continuamente raccogliere segnalazioni come questa e che il Comune velocizzi le pratiche che arrivano. Da parte nostra, come movimento politico, continueremo a vigilare affinché tutto proceda speditamente per tutti. Che le pratiche burocratiche vengano espletate nel giro di poco tempo deve essere considerata la normalità. Un ringraziamento al Sindaco di Magenta e ai dipendenti dell’Ufficio Anagrafe. Ricordiamoci sempre che i politici e i dipendenti pubblici svolgono la loro attività nell’interesse dei cittadini ai quali va sempre data una risposta e vanno trattati con il massimo rispetto”.

Redazione Magenta

Read Previous

Lentezze burocratiche del Comune di Magenta, da tre mesi ha chiesto la residenza e nessuno risponde (VIDEO)

Read Next

La Nuova Italia segue il caso di Sylla: avere il permesso di soggiorno per il figlio è impossibile (VIDEO)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »