Furti e rapine a Magenta, La Nuova Italia: “Basta spot elettorali sulla sicurezza, serve una Polizia locale che controlli il territorio”

Trovarsi la casa svaligiata e oggetti che hanno un valore affettivo immenso spariti, è un colpo al cuore. Lo abbiamo letto sulle colonne di Facebook. Una signora di Pontevecchio è stata derubata da ignoti. Nei giorni scorsi erano stati visti dei tipi sospetti. Forse hanno studiato il colpo per poi metterlo a segno. Da parte nostra, come movimento La Nuova Italia, massima solidarietà alle vittime di questi odiosi reati. E la promessa di voler migliorare le cose. Non di risolverle perché nessuno ha la bacchetta magica, ma di migliorarle sicuramente. Pochi giorni fa era stata commessa una rapina alla farmacia del quartiere sud, adesso un furto in abitazione.

“Da quello che vediamo – ha detto il candidato sindaco Munib Ashfaq – la Polizia locale viene utilizzata per dei servizi statici che tengono impegnati uomini per diverso tempo, quando sarebbero più utili nel controllo del territorio. Per esempio spesso vediamo la pattuglia ferma al portale in via Milano, quando sarebbe più utile una pattuglia in circolazione anche a scopo preventivo”. Il lavoro dei Carabinieri è encomiabile. Ma non è semplice gestire, con pochi uomini, ben 5 comuni. Perché oltre a Magenta ci sono Boffalora, Bernate, Marcallo e Mesero. Mentre la Polizia Stradale la troviamo soprattutto sulla Boffalora Malpensa. “Abbiamo numerosi presidi di forze dell’ordine, ma quello che a nostro avviso è da sfruttare meglio è proprio la Polizia locale – conclude Ashfaq – con un assessore capace soltanto di roboanti spot elettorali non possiamo aspettarci niente. Gli uomini ci sono, la volontà e la passione li vediamo ogni giorno in chi indossa la divisa. Sono le scelte politiche che lasciando a desiderare”.

Redazione Magenta

Read Previous

Il candidato che insulta donne e magentini (secondo Progetto Magenta) è l’unico ad avere organizzato un evento contro la violenza sulle donne

Read Next

Lungaggini inaccettabili per due famiglie, La Nuova Italia protocolla una lettera in Comune a Magenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »