LA NUOVA ITALIA in via Milano riasfaltata: tra parcheggi ristretti e ripetuti atti di vandalismo sulle auto (Video)

La Nuova Italia, con il suo segretario Munib Ashfaq aiutato per l’occasione da Nisar, si è recata nel tratto finale di via Milano a Magenta, quello che confina con l’ex cinema Centrale per intenderci. Alcuni cittadini ci hanno segnalato che i parcheggi a pagamento non sono a norma, ovvero sarebbero più stretti del consentito. Con conseguente difficoltà per gli automobilisti a posteggiare il veicolo e con alcune auto che rimangono inevitabilmente fuori dalle righe. Le dimensioni minime per uno stallo assegnato ad un’automobile sono di 4,50 mt X 2,30, anche se le buone pratiche consiglierebbero di allungare tali dimensioni. “Abbiamo proceduto alla misurazione degli stalli – spiega Munib – e abbiamo scoperto che i parcheggi blu misurano 2,10 mt invece di 2,30. Siamo in una situazione di evidente irregolarità. Di chi è la colpa? Di ASM? Del Comune? Di chi altri? Anche i due stalli per disabili sono irregolari. C chiediamo anche per quale motivo siano stati ristretti i parcheggi. Forse per guadagnarne due in un solo tratto e incassare più soldi?”. Ma i problemi in quel tratto non finiscono con i parcheggi. Un cittadino di nome Francesco, avendo visto le telecamere de La Nuova Italia, è venuto da noi a segnalarci ripetuti atti di vandalismo commessi sulle auto in sosta. “Il cittadino, come possiamo ascoltare nel video – conclude Munib – parla di una situazione insostenibile. Non ci sono nemmeno le telecamere che possano aiutare le forze dell’ordine a ricostruire quel che è successo. Le uniche sono quelle della banca, ma girate dall’altra parte. In questo caso la richiesta, che noi giriamo all’assessore alla Sicurezza, è quella di incrementare i controlli per evitare il ripetersi di tali episodi”.

Redazione Magenta

Read Previous

Magenta, La Nuova Italia documenta il degrado in via Walter Tobagi. Dalla ex discarica alle piante mai tagliate

Read Next

Boom di cittadinanze italiane: 107 dall’inizio di quest’anno a Magenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »