Video da Voghera, i racconti nella piazza dove Youns è stato ucciso: “A sparare è stato l’odio razziale!”

Condanna unanime per quanto accaduto.

Uccidere un uomo disarmato è un orrore e chi ha ucciso deve essere punito. Sono questi i commenti di chi ha preso parte alla manifestazione di solidarietà alla famiglia di Youns sabato pomeriggio a Voghera. Abbiamo incontrato Armando Zambelli, segretario del Partito Comunista Europeo che ci ha rilasciato un’intervista: “Un uomo che gira armato con il colpo in canna e uccide un uomo disarmato è un assassino. Ma vorrei anche dire che la Lega e la Meloni che sostengono la legittimità di poter girare armati con le loro affermazioni non fanno altro che far rinascere l’ideologia fascista. Ricordiamoci che il fascismo, negli anni ’30, è nato in questo modo. E se fosse stato Youns a sparare? Sarebbe in galera sicuramente, invece il suo assassino è ai domiciliari. Le nostre istituzioni fasciste hanno due pesi e due misure. È ora di ribellarsi!”. Munib Ashfaq, segretario de La Nuova Italia, ha chiesto a Zambelli quale fosse la sua idea sulla tragedia avvenuta. E la risposta è stata: “Quell’uomo che ha sparato era armato. Ma era armato non solo di una pistola, ma soprattutto di odio razziale. A sparare è stato il suo odio”. Sulla piazza dove è avvenuto il fatto ci sono mazzi di fiori e tantissimi amici che lo ricordano. Una piazza blindata e circondata dalle forze di polizia pronte ad intervenire in caso di disordini. La sorella di Youns passa sulla piazza. Ha le lacrime agli occhi e si allontana per un po’. Vuole trovare le forze per parlare alle decine di giornalisti che aspettano. Una ragazza ricorda il cambiamento radicale di Youns avvenuto negli ultimi tempi. “Fino a sei mesi fa era una persona completamente diversa – ricorda – felice e con una famiglia. Poi è crollato. Per quale motivo non è stato aiutato? Le istituzioni invece di aiutarlo a ritrovare sé stesso lo hanno ucciso. E chi ha ucciso non è nemmeno finito in galera. Questa è una vergogna!”.

Redazione Magenta

Read Previous

La Nuova Italia a Voghera a manifestare solidarietà alla famiglia del giovane ucciso da un assessore armato (VIDEO)

Read Next

Magenta: 3 su 4 nostre segnalazioni sono state attenzionate dall’amministrazione e le sistema

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »