A Magenta il primo Congresso de LA NUOVA ITALIA è stato un successo (VIDEO)

Duecento persone al primo congresso del movimento La Nuova Italia rappresentano un successo.

Era il massimo previsto dalle disposizioni anti covid ed è stato facilmente raggiunto, nonostante la giornata nuvolosa non invogliava certo ad uscire di casa. Eppure c’è grande sensibilità di fronte alle proposte del movimento.

Lo Ius Soli, prima di tutto. “Perché -. Come ha detto Munib Ashfaq, segretario de La Nuova Italia – un bambino che nasce in Italia da genitori stranieri deve essere cittadino italiano. Su questo porteremo avanti la nostra battaglia”.

Il permesso di soggiorno, da rinnovare nei Comuni in modo da agevolare le persone. Attenzione ai disabili, all’islamofobia, alle discriminazioni e alle donne. La socia fondatrice Rita Salierno punta molto su questo tema, partendo proprio dalla povera Saman: “Ha fatto ben tre denunce senza trovare protezione. Dopo di lei in Italia si sono verificati ben tre femminicidi. Lavoreremo per cercare di migliorare il codice rosso che non è in grado ancora di tutelare le donne”. Francesco Maria Bienati è stato l’ideatore del movimento che ha trovato subito l’appoggio di Munib Ashfaq. La strada non sarà facile. Lo stesso Munib ha detto di essere arrivato in Italia a 13 anni e di avere trovato un paese super accogliente che lo ha fatto sentire a casa propria. Solo da alcuni anni a questa parte si è accorto che il razzismo esiste. I social, dove chi scrive si sente forte per il fatto di non avere il suo interlocutore davanti, sono diventati diffusori di odio quando utilizzati da gente ignorante che rifiuta ogni forma di dialogo.

Ricordiamo che parecchie persone si sono già iscritte durante il congresso, in cui ricordiamo hanno espresso il loro pensiero anche i presidenti di altre associazioni non Magentine “appogeremo LA NUOVA ITALIA al 100%” Munib sottolinea “io spero che la creazione di nuove sedi, in tutta Italia, facci mettere a noi persone all’interno delle varie sedi politiche – continua – un obbiettivo, oltre Magenta, sarà la Regione Lombardia”

Ci sarà molto da lavorare perché La Nuova Italia punta anche su loro. Ecco il video integrale del primo Congresso del movimento

Redazione Magenta

Read Previous

In duecento al primo Congresso de La Nuova Italia a Magenta: “In difesa dei più deboli e contro le discriminazioni”

Read Next

Magenta: il giornalista G. Masperi critico sui messaggi social

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »