La Nuova Italia, il nostro commento sul risultato elettorale: “Che Giorgia Meloni lavori per il bene di tutti i cittadini italiani”

I risultati di queste elezioni ci hanno detto, chiaramente, da che parte vogliono andare gli italiani. Noi del movimento La Nuova Italia, anzitutto, ci auguriamo che chiunque sarà il Presidente del Consiglio, se sarà Giorgia Meloni come è probabile o un’altra persona, lavori per il bene di tutti i cittadini italiani. Senza guardare alle origini, senza badare alla loro religione. Non siamo tra quelli che gridano al ritorno del fascismo in Italia, alla negazione dei diritti. Non lo vogliamo nemmeno pensare e, anzi, riteniamo che non si potrà mai andare in quella direzione.

“Oggi il problema più grande è la crisi economica – ha commentato Munib Ashfaq – Non solo le bollette di luce e gas, ma mutui e affitti che stanno strangolando tante famiglie”. Fratelli d’Italia è il primo partito e non possiamo dimenticare che, tra le proposte che sono state portate avanti, c’è la negazione dello Ius Soli che, al contrario, La Nuova Italia considera una battaglia di civiltà. Ci auguriamo anche che venga rivisto il reddito di cittadinanza, ma che non venga completamente abolito perché ha aiutato tante famiglie, soprattutto in un momento di crisi come il periodo post pandemico. Auspichiamo che venga portato a 300 euro l’assegno familiare per chi ha i figli.

Queste elezioni ci hanno anche regalato il clamoroso tonfo della Lega. Le promesse di Salvini non sono bastate perché la gente non gli ha creduto. Noi non abbiamo poteri, ma continueremo a far sentire la nostra voce. Un augurio al nuovo Parlamento e al nuovo Governo che si formerà probabilmente sotto la guida di Giorgia Meloni. Che sappia ben lavorare per il bene di tutti i cittadini italiani.

Redazione Magenta

Read Previous

La Nuova Italia riparte dall’incontro con i candidati al Parlamento. Ecco cosa pensano dello Ius Soli

Read Next

Munib a Milano Pavia TV a parlare di immigrazione nella trasmissione ‘Orizzonti’: “Temi da affrontare con i più giovani”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »